Associazioni Riunite Comunità e territorio Quartiere Navile Welfare

Apre il Punto Informativo Sociale Navile

Published by:

QuartiereNavile_COL nuovoLOGO A.Com.SocialeTracciati 300

20160519_102019 (800x450)

Da mercoledì 25 maggio 2016 parte il nuovo progetto sperimentale

di Associazioni Riunite e Quartiere Navile

Apertura al pubblico

Tel. 051 – 6353638

Sperimentazione di un nuovo accesso multimediale con specifica caratteristica di orientamento sociale e di opportunità socio educativo e socio assistenziale:

  • per migliorare il grado di fruizione delle informazioni
  • per utilizzare in maniera dinamica gli strumenti di indirizzo verso le risorse del territorio (istituzionali e non)
  • per seguire on-line le informazioni relative a modalità di aiuto/supporto in ambito sociale e di comunità.

Il Punto informativo, di supporto al Quartiere, si caratterizza come punto di accoglienza e accompagnamento verso “il sociale”. Le principali linee operative sono orientate a:

  • fornire al Servizio Sociale Territoriale una mappatura (costantemente aggiornata) delle utilità che rispondano ai bisogni immediati e di medio/lungo termine dell’utenza;
  • garantire un supporto informativo a vantaggio del cittadino (famiglie con minori, adulti, anziani, disabili, senza limiti di target) per agevolarlo nel trovare le informazioni preliminari al suo agire;
  • svolgere azione informativa sulle offerte disponibili sul territorio a livello di volontariato, realtà associative, punti di aggregazione, progetti a vantaggio di anziani fragili o in supporto di famiglie con minori o altro;
  • divenire punto di raccolta di esigenze espresse dai cittadini che possono orientare i servizi verso nuove progettualità o iniziative;

garantire piccoli supporti concreti operativi quali aiuto nella compilazione di moduli cartacei o on line.

banner_cittadinanza_attiva                 case zanardi logo def                     assriunew2

Elezioni Europa Rassegna stampa Razzismi

Un avvertimento per l’Europa intera

Published by:

austria wiki ( – VoxEuropByline – traduzione Luca Pauti) Una manciata di voti dall’estero ha regalato la vittoria al candidato indipendente Alexander Van der Bellen, che ha battuto per un soffio quello di estrema destra Norbert Hofer. Il paese è più diviso che mai e il sistema politico che ha retto l’Austria dal dopoguerra è in frantumi

In Austria la politica non ha nulla di spettacolare. Per decenni il paese è stato governato dal principale partito di centrosinistra o da quello di centrodestra – e di solito da tutti e due insieme. Gli incarichi pubblici sono scrupolosamente ripartiti tra il Partito socialdemocratico (Spö) e quello popolare (Övp) ; ci sono persino due automobile club e due club alpini. Il presidente della Repubblica non ha poteri reali. Ma l’eventualità dell’elezione di un candidato di estrema destra ha attirato l’attenzione dell’Europa verso un paese che per molti versi ne è lo specchio.

Per decenni la politica in Austria è consistita in una serie di morbidi passaggi da una grande coalizione alla seguente, senza vere alternative, iniziative o riforme importanti. Domenica scorsa questo sistema ha perso; e questo modo di fare politica da tran-tran sta perdendo anche in altri paesi europei … continua

Commenti Rassegna stampa

Commenti

Published by:

Rassegna stampa Scuola

Tutti i ritardi dell’università italiana

Published by:

università bologna (di Alice Dell’Omo – altraeconomia) Tra i 25 e i 34 anni i laureati sono il 24%; la media OCSE è del 41%

Il declino degli Atenei italiani è l’effetto di una “spending review” mai votata dal Parlamento: oggi l’Italia investe nell’istruzione terziaria appena lo 0,9% del PIL, 6,9 miliardi (come nel 2006).

I risultati? 27mila immatricolazioni in meno all’anno, e misure non efficaci per garantire il “diritto allo studio”. Gianfranco Viesti (Università di Bari): “Alla politica interessano le sorti di una piccola parte del sistema universitario che è quella considerata d’eccellenza” … continua

Ambiente Rassegna stampa

India, nel Nord termometro alle stelle: 51 gradi

Published by:

termometro rovente  ( – valori.it) Cinquantuno gradi all’ombra

È la temperatura straordinaria che è stata toccata dai termometri della città di Phalodi, nel Rajasthan (regione settentrionale dell’India). Un record che supera quello, risalente al 1956, di 50,6 gradi centigradi, registrato all’epoca nella stessa area.

Allo stesso modo, a Gujarat, più ad ovest, la principale città, Ahmedabad, è diventata un vero e proprio forno, con 48 gradi, livello mai raggiunto negli ultimi 100 anni. Per questo, i servizi meteorologici hanno lanciato un’allerta che è perdurata per l’intero weekend, e che ha coinvolto anche la capitale Nuova Delhi, dove si è arrivati a 47 gradi centigradi … continua

Lavoro Rassegna stampa

Damiano: “Contrari al taglio dei contributi solo ai nuovi assunti”

Published by:

lavoro-disoccupazione (dire) “Quando è stato presentato dal Governo il Jobs Act, a Renzi abbiamo suggerito di non prevedere sgravi, per i soli assunti nel 2015, di importo massimo pari a 8.060 euro per tre anni, ma di 4.030 per sei anni

Questa scelta avrebbe favorito una maggiore stabilità e continuità del lavoro ed evitato la contrazione di assunzioni a tempo indeterminato, avvenuta tra il 2015 ed il 2016, dovuta al taglio degli incentivi del 60% (8060 nel 2015 e 3.250 nel 2.016). Purtroppo, come è capitato molte altre volte, non siamo stati ascoltati”. Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

“Adesso – prosegue – sembra che il Governo voglia rendere finalmente strutturali gli incentivi: un passo avanti nella giusta direzione per il quale chiediamo di discutere a fondo la soluzione giusta da adottare. Tra le ipotesi circolate, per il momento solo giornalistiche, c’è anche quella del taglio dei contributi previdenziali del 4-6% per i soli nuovi assunti. Questa soluzione ci trova totalmente contrari” … continua

Frontiere sociali Rassegna stampa Welfare

Sociale

Published by: